“Ho visto. La grande truffa nella sanità calabrese”, la verità di Santo Gioffrè

“Ho visto. La grande truffa nella sanità calabrese”, la verità di Santo Gioffrè

Santo Gioffrè, già commissario straordinario dell’ASP di Reggio Calabria, è autore di “Ho visto”, il libro-verità sul malaffare nella sanità calabrese.

Il libro

Edito da Castelvecchi, Ho visto. La grande truffa nella sanità calabrese (64 pp. 6,90 €) è la testimonianza dell’uomo che ha scoperto la grande truffa ai danni della sanità in Calabria: nascosta nelle omissioni contabili, nei registri incompleti, negli atti non impugnati; nella tecnica perfetta con cui si liquidavano le stesse fatture più volte. Santo Gioffrè, medico e scrittore, come commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria di Reggio Calabria ha svelato – e qui racconta – i meccanismi e le perpetuazioni criminali di un sistema rimasto fino ad allora inattaccabile. Per sei mesi, resistendo a indicibili pressioni, ha fatto tremare l’organizzazione responsabile della voragine nei conti, prima di essere destituito: «Quando qualcuno sta per realizzare qualcosa di importante viene allontanato».

L’autore

Santo Gioffrè è nato a Seminara (RC) il 13 maggio 1954. È stato varie volte consigliere al Comune di Seminara e assessore alla Cultura della provincia di Reggio Calabria. Nel 2015 è stato nominato commissario straordinario dell’Asp di Reggio Calabria. È autore dei libri: Leonzio Pilato (Rubbettino, 2007), Artemisia Sanchez (Mondadori, 2008), da cui la Rai ha tratto una fiction televisiva, La terra rossa (Rubbettino, 2010) e Il Gran Capitán e il mistero della Madonna nera (Rubbettino, 2014). Con Castelvecchi ha pubblicato nel 2018 il romanzo L’opera degli ulivi.

Antonio Pagliuso