Elba Book Festival 2024: dal 16 al 19 luglio la decima edizione

Da martedì 16 a venerdì 19 luglio 2024 si svolgerà sull’isola d’Elba la decima edizione di Elba Book Festival. Al centro del festival isolano il concetto di “attenzione” per un uso delle parole più presente e un presente più consapevole.

Se Elba Book Festival è cresciuto organicamente sino alla decina edizione, lo deve soprattutto alla comunità dell’editoria indipendente italiana che lo ha sostenuto da principio, riconoscendo allo staff del festival il progetto di ricerca politica e rigenerazione territoriale concepito per l’isola toscana, favorito da un approccio turistico lento e sostenibile.

Da martedì 16 a venerdì 19 luglio, dopo il tramonto, nelle piazzette e lungo i vicoli di Rio nell’Elba, scrittori, giornalisti, artisti e operatori culturali si incontreranno per dare corpo a una manifestazione che è diventata il ritrovo culturale dell’estate sul Tirreno, senza tralasciare la vivace distesa di editori che occuperà pacificamente piazza del Popolo per circa una settimana. Quest’anno gli stand degli editori saranno ventitré, tra cui Mimesis, Bietti, Le plurali, Edicola Ediciones, Exòrma e Red Star.

Il tema della edizione 2024 di Elba Book Festival

La decima edizione è incentrata sul concetto di “attenzione”, sul processo cognitivo da allenare affinché si impari a selezionare i tanti stimoli che arrivano in ogni momento, ma di più, a ignorarne altri, in una società congestionata da informazioni spesso opportunistiche e fuorvianti.

Il tema della edizione 2024 di Elba Book Festival è condiviso con le altre iniziative concertate dalla Rete Pym per promuovere la lettura nelle periferie e difendere la bibliodiversità rispetto a un mercato librario sempre più asservito ai grandi monoliti editoriali.

Gli eventi principali di Elba Book Festival 2024

Fra gli eventi della decima edizione di Elba Book Festival: a inaugurare la manifestazione, martedì 16 sarà la cerimonia del Premio “Lorenzo Claris Appiani” per la migliore traduzione letteraria dal tedesco. Il riconoscimento andrà a Daria Biagi con I morti dell’isola di Djal e altre leggende di Anna Seghers (L’Orma, 2022).

Altri appuntamenti della rassegna vedranno il dialogo tra gli scrittori Eleonora Carta e Carlo Lucarelli sul tema della letteratura poliziesca e i reading di Martina Evangelisti focalizzati sul tema dell’attenzione e tratti da volumi degli editori ospitati.

Elba Book Festival

Il Premio Demetra 2024

Venerdì 19 a concludere la manifestazione sarà un altro riconoscimento, il Premio Demetra, fortemente voluto dal Consorzio Comieco e dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano per sostenere e divulgare la letteratura ambientale indipendente.

La giuria ha selezionato le 18 opere finaliste tra oltre di 70 opere in concorso.

I finalisti per la categoria Saggistica sono: Danilo Selvaggi, Rachel dei pettirossi (Pandion); Rudi Bressa, Trafficanti di natura (Codice Edizioni); Marco Panara, La rivoluzione dell’hamburger (Posteditori); Alex Giordano, Foodsystem 5.0 (Edizioni Ambiente); Annalisa Corrado, Rossella Muroni, Nessi e connessi (Il Saggiatore); Giuseppe Caporale, Ecoshock (Rubbettino).

Per la sezione Saggistica straniera tradotta in italiano: Roman Krznaric, Come essere un buon antenato, traduzione di Laura Coppo e Diego Tavazzi (Edizioni ambiente); Henry Sanderson, Il prezzo della sostenibilità, traduzione di Antonio Maconi (Posteditori); Stephen Buchmann, La personalità dell’ape, traduzione di Laura Coppo e Lucrezia Lenardon (Edizioni Ambiente).

Sezione Narrativa: Michele Turazzi, Prima della rivolta (Nottetempo); Franco Faggiani, La compagnia del gelso (Aboca); Rosaura Galbiati, Crescere tra oceani (Luoghi interiori).

Per Libri per ragazzi: Debora Fabietti, Lagnese (Libri per la Terra); Beatrice Peruffo, Terre Avvelenate Spa (LINEA edizioni); Nancy Castaldo e Ginnie Hsu, Il mondo che ci nutre: alla scoperta del cibo sostenibile (Slow Food Editore).

Per la categoria Graphic novel: Hugo Pratt, Martin Quenehen, Bastien Vives, Corto Maltese – Oceano Nero (Cong Edizioni); Sonno, In un soffio (Oblomov); Alessandro Lise e Alberto Talami, Jungle Justice (Coconino).