Premio Graziano, scadenza prevista per il 20 settembre

Il premio nazionale “Francesco Graziano” ha prorogato la data di scadenza. Pertanto, gli aspiranti candidati potranno inoltrare i propri lavori entro il prossimo 20 settembre.

Nelle scorse settimane l’associazione culturale ilfilorosso ha pubblicato il bando della nona edizione del premio nazionale di poesia e narrativa dedicato a Francesco Graziano (leggi il bando).

Come spiega il soggetto promotore, l’intento è quello di “dare voce a poeti e narratori offrendo loro carta-imbarcazione e filo per comunicare e creando altresì occasioni di incontro, studio e riflessione nelle varie manifestazioni che accompagneranno la cerimonia di premiazione dei vincitori”.

Quest’anno è possibile partecipare a cinque sezioni. Inoltre, la data di scadenza è attualmente posta al 20 settembre. L’invio potrà essere effettuato sia in modalità digitale che tramite i servizi postali.

Le sezioni del premio sono:

  • Sezione A: Raccolta di poesia inedita in lingua italiana;
  • Sezione B: Poesia inedita a tema libero in lingua italiana;
  • Sezione C: Haiku inediti in lingua italiana;
  • Sezione D: Romanzo inedito in lingua italiana;
  • Sezione E: Narrativa breve a tema libero in lingua italiana.

Il premio si apre alla poesia haiku e al romanzo

La novità per questa nona edizione è l’aggiunta delle sezioni relative alla poesia haiku e al romanzo.

Il premio intende aprirsi quindi a una più ampia rosa di partecipanti. L’idea è di dar voce a un numero sempre maggiore di scrittori e poeti talentuosi.

Tant’è che per le opere vincitrici inedite sarà prevista la pubblicazione, Inoltre, nel bando del premio si sottolinea che la casa editrice supporterà gli autori nell’organizzazione di eventi promozionali.

Premio Graziano

Ilfilorosso spiega infatti che gli autori premiati potranno partecipare ad eventi di valorizzazione delle proprie opere. Sarà la stessa associazione a curare gli incontri nel corso della stagione culturale successiva alla premiazione. Per gli autori non ci sarà alcun onere economico, eccetto quello delle eventuali trasferte.