domenica al museo Scolacium anfiteatro romano

Il 1° maggio si rinnova l’iniziativa del Ministero della Cultura “Domenica al museo” che prevede l’ingresso gratuito nei parchi archeologici, musei e luoghi della cultura statali.

Come successo il 3 aprile scorso, anche il 1° maggio, prima domenica del mese, ritornano le domeniche gratuite nei luoghi della cultura d’Italia.

Dopo il lungo stop causa pandemia, riprende la fortunata iniziativa che ha permesso a molti di scoprire e riscoprire le bellezze artistiche, archeologiche e culturali del nostro Paese.

Statue acefale, Museo e Parco archeologico nazionale di Scolacium (foto Antonio Pagliuso)

Non ci sarà bisogno di acquistare alcun biglietto per visitare i più importanti siti culturali della Penisola, ma alcuni istituti e luoghi della cultura statali saranno accessibili soltanto previa prenotazione. Il Ministero della Cultura, pertanto, consiglia di consultare le schede di dettaglio sul seguente sito: https://cultura.gov.it/domenicalmuseo.

Non è più necessario il green pass

Le visite si svolgeranno nel rispetto delle nuove misure di sicurezza previste per contrastare la pandemia da Covid-19. Non sarà più richiesto, quindi, il possesso del green pass, né rafforzato né quello base, mentre resterà obbligatorio l’utilizzo di mascherine chirurgiche.

Bronzi di Riace, Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria (foto Antonio Pagliuso)

Domenica al museo in Calabria

Pure la Calabria aderirà all’iniziativa. Ecco la lista dei musei, aree e parchi archeologici siti in Calabria visitabili gratuitamente domenica 1° maggio 2022:

Antiquarium di Torre Cimalonga (largo Cimalonga, 7 – Scalea);

Parco archeologico di Laos Santa Maria del Cedro (via degli Scavi – Santa Maria del Cedro);

Museo nazionale archeologico della Sibaritide (località Casa Bianca – Cassano all’Ionio);

Parco archeologico di Sibari (strada statale 106 ionica, km 24 – Cassano all’Ionio);

Museo e Parco archeologico nazionale di Capo Colonna (via Hera Lacinia – Crotone);

Museo archeologico nazionale di Crotone (via Risorgimento – Crotone);

Le Castella (piazzale Castello – Isola di Capo Rizzuto);

Museo e Parco archeologico nazionale di Scolacium (via Scylletion – Borgia);

Museo archeologico nazionale “Vito Capialbi” (via Antica Monteleone, Castello Normanno Svevo – Vibo Valentia);

La Cattolica (via Cattolica – Stilo);

Museo e Parco archeologico dell’Antica Kaulon (Strada statale 106 ionica – Monasterace);

Museo e Parco archeologico nazionale di Locri (Strada statale 106 ionica, contrada Masarà – Locri);

Chiesa di San Francesco d’Assisi (piazza delle Tre Chiese – Gerace);

Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria (piazza De Nava, 26 – Reggio di Calabria).

Anfiteatro romano, Museo e Parco archeologico di Scolacium

Foto Antonio Pagliuso